Home

Mercoledì 19 Settembre 2012 06:00

POSITIVI I RISULTATI DELLA BANCA, FIDUCIOSI NEL FUTURO

Il Consiglio di Amministrazione di Azione Carife, l’Associazione dei Dipendenti Azionisti della Cassa di Risparmio di Ferrara SpA, ha esaminato i risultati semestrali presentati dalla banca, che vedono un utile consolidato di 1,5 mln euro, un incremento del 10% del risultato netto della gestione finanziaria, un aumento del coverage totale sul portafoglio crediti dal 9,49% al 10,69% ed un miglioramento del Core Tier 1 dal 8,13% al 8,29% con target al 8,50% per il bilancio di esercizio.
Il Consiglio di Amministrazione di Azione Carife ha unanimemente espresso apprezzamento per i risultati conseguiti, che manifestano il grande impegno profuso dai vertici aziendali e dai dipendenti. “La situazione economica nazionale ed internazionale è molto difficile, e per il nostro territorio è oltretutto aggravata dagli effetti del sisma - dichiara il vicepresidente Mauro Fanan - quindi i risultati positivi sono ben più importanti di quanto dicano gli stessi numeri. Al tempo stesso, riteniamo che sia doveroso sottolineare i nuovi obiettivi di sviluppo della banca, con l’introduzione di nuovi modelli di relazione con il Cliente e di presidio del territorio. Come dipendenti azionisti sosteniamo l’impegno del management e di tutto il personale nel cercare il rilancio della banca attraverso il sostegno alle famiglie e alle imprese del territorio.”

In merito alle recenti dichiarazioni effettuate da taluni soggetti alla stampa sulla difficoltà di vendita delle azioni, Azione Carife ha ricevuto dall’Azienda dati che smentiscono la valenza di tali segnalazioni di difficoltà. Al tempo stesso, l’Associazione condanna pesantemente le basse insinuazioni su presunte violazioni normative da parte dei dipendenti del Gruppo, invitando i soggetti medesimi a non coinvolgere direttamente o indirettamente il personale della banca nelle proprie esternazioni.

Il ritorno del dividendo, che dai risultati semestrali sembra più vicino, riporterà serenità tra i risparmiatori e una migliore valutazione del titolo azionario che quindi, in prospettiva, a questi prezzi potrebbe risultare una opportunità.

Prendendo atto di quanto recentemente dichiarato dal dott. Mattarelli dell’Associazione Amici della Cassa di Cento, il quale propone un avvicinamento tra la Cassa di Cento e la Cassa di Ferrara, Azione Carife sottolinea l’importanza di tali affermazioni, che manifestano la storica vicinanza tra le due realtà e la comunanza di radici storiche e territoriali. Nel merito, è chiaro che la fusione delle due banche comporterebbe una serie di problematiche in capo al personale, alla riconfigurazione commerciale ed organizzativa ed alla governance che, a prescindere dalle possibili richieste dell’Antitrust e dalla necessità di accordi tra le Fondazioni, richiederebbe una motivazione molto forte, probabilmente compatibile solo con l’esigenza di sostenere la Cassa di Cento da una possibile acquisizione da parte di altri operatori (tema che, come si evince dalle medesime dichiarazioni, non è all’ordine del giorno né auspicabile). Certamente, come evidenzia il dott. Mattarelli, potrebbero essere sviluppabili sinergie su punti di produzione ed aspetti operativi più limitati, anche in funzione dell’utilizzo dello stesso sistema informatico.

 

Sabato 15 Settembre 2012 10:00

Bilancio semestrale al 30/06/2012 separato e consolidato della Cassa di Risparmio di Ferrara

Il Presidente ed il Direttore Generale della Cassa di Risparmio di Ferrara hanno presentato il bilancio semestrale separato e consolidato alle Associazioni dei Piccoli Azionisti, tra le quali Azione Carife.

I risultati vedono una generale crescita dei margini ed un utile consolidato di euro 1,5 mln a fronte di 0,9 mln a giugno 2011 (che comprendevano peraltro proventi straordinari per 8 mln), nonché miglioramenti per il coverage medio sul portafoglio crediti, il Core Tier 1 ed il Total Capital Ratio.

Nel contempo, sono state illustrate le strategie finalizzate al migliore presidio commerciale del territorio e per lo sviluppo dei servizi alla clientela.

Il Consiglio di Amministrazione di Azione Carife si riunirà nei prossimi giorni per esaminare i risultati aziendali, seguirà il comunicato ufficiale dell'Associazione.

   

Venerdì 07 Settembre 2012 18:00

Assemblea ordinaria degli azionisti Cassa di Risparmio di Ferrara

07/09/2012

 

Intervento di Mauro Fanan, VicePresidente dell’Associazione di Piccoli Azionisti della Cassa di Risparmio di Ferrara “Azione Carife”

 

Buongiorno a tutti,

rappresento "Azione Carife", che è l'Associazione degli azionisti dipendenti della Cassa di Risparmio di Ferrara.

Come azionisti dipendenti riteniamo indispensabile che la magistratura svolga le proprie funzioni, accertando i fatti e le responsabilità di tutti, in sede civile e penale. Siamo quindi favorevoli alle azioni di responsabilità e risarcitoria proposte all'Assemblea.

Al tempo stesso evidenziamo che, una volta chiariti i fatti, si dovrà necessariamente riflettere su quelle responsabilità che, pur non penalmente o civilmente rilevanti, abbiano avuto una valenza, anche morale, nella genesi della vicenda.

Sia come dipendenti, sia come azionisti, siamo stati posti di fronte ad una situazione che ha messo a rischio l'autonomia della Cassa, e terremo ben presente questa lezione nelle nostre attività future.

Siamo comunque fiduciosi che queste tristi vicende avranno sempre meno ripercussioni sulla quotidianità della banca e, ribadendo con forza la nostra fiducia al management, auspichiamo una pronta ripresa dell'Azienda già dalla semestrale di prossima pubblicazione.

Grazie.


 

   

Martedì 14 Agosto 2012 18:00

Assemblea ordinaria della Cassa di Risparmio di Ferrara per promuovere un'azione civile risarcitoria

Il 7 settembre alle 15 presso l'Aula Magna del polo Ospedaliero di Cona si terrà l'assemblea ordinaria della Cassa di Risparmio di Ferrara, convocata per promuovere l'azione civile risarcitoria nei confronti dell'ex direttore generale, dott. Gennaro Murolo.

Poiché l'attività organizzativa di Azione Carife è ancora in corso, l'Associazione a questa Assemblea parteciperà ma NON attiverà la fase di raccolta delle deleghe.

L'avviso di convocazione

   

Martedì 24 Luglio 2012 18:00

Assemblea straordinaria degli azionisti Cassa di Risparmio di Ferrara

24/07/2012

 

Intervento di Mauro Fanan, VicePresidente dell’Associazione di Piccoli Azionisti della Cassa di Risparmio di Ferrara “Azione Carife”

 

Buongiorno a tutti,

rappresento "Azione Carife", che è l'Associazione degli azionisti dipendenti della Cassa di Risparmio di Ferrara.

Come azionisti dipendenti vogliamo esprimere il nostro apprezzamento per l'operazione di fusione, che anzi riteniamo avrebbe dovuto essere già stata fatta da parecchio tempo. Il fallimento del modello federale è nella realtà delle cose a livello nazionale. Noi come Cassa di Risparmio di Ferrara ci abbiamo messo anche del nostro, e nessuno ci restituirà i mancati risparmi e nemmeno le difficoltà che ha affrontato il personale delle banche del gruppo e della Cassa di Risparmio di Ferrara. Anche per questo, l'operazione era ormai improcrastinabile.

Al proposito, avremmo preferito che all'interno della fusione ci fossero anche Carife Sei e Banca Farnese: notando l'assenza, chiediamo spiegazioni al Presidente e una adeguata valorizzazione delle società nell'ambito della revisione del piano industriale del Gruppo.

Per noi è particolarmente importante la salvaguardia delle persone e delle professionalità, così come è importante il riflesso sul Conto Economico, ovvero i risparmi da fusione. Riteniamo peraltro che, con i risparmi previsti, la Cassa abbia raggiunto importanti traguardi nella riduzione dei costi e, proprio per questo motivo, dal nostro punto di vista di investitori attenti non siamo a chiedere ulteriori sforzi, come ridurre le consulenze oppure interrompere le assunzioni da Deutsche Bank, ma predichiamo prudenza, parsimonia e valorizzazione delle risorse interne, anche in funzione della natura di banca locale.

Riteniamo altresì indispensabile che, nella revisione del piano industriale, venda data particolare enfasi al rilancio operativo finalizzato all'aumento dei ricavi, perché in questo momento proprio i ricavi ed i crediti sono i punti deboli di questa banca. Siamo convinti che, se l'Azienda metterà le sue persone in grado di lavorare al meglio, avremo grandi soddisfazioni per il futuro.

Vogliamo concludere ribadendo anche da questo pulpito il nostro apprezzamento per quanto svolto dalla Cassa e dalla Fondazione per sostenere la popolazione e colpita dal terremoto. A volte si dà per scontato che le banche debbano necessariamente intervenire, ma non è così. La Cassa in futuro risentirà certamente degli eventi che hanno colpito il nostro territorio, ma il fatto che l'Azienda per cui lavoriamo si sia impegnata ad aiutare le persone e le aziende colpite, ci rende orgogliosi di essere azionisti di questa Banca.

Grazie a tutti.


 

   

Pagina 5 di 6

In alto

Login | Newsletter

Chi è online

 6 visitatori online
In alto
Associazione Azione Carife - Via Principe Amedeo 23 - 00185 Roma - codice fiscale 93081880382 - Privacy - Per info & contatti: info@azionecarife.it

Privacy Policy